SCINTIGRAFIA OSSEA TRIFASICA - MADONNA DELLE GRAZIE HEALTHCARE

MADONNA DELLE GRAZIE HEALTHCARE
MEDICINA NUCLEARE
Vai ai contenuti

Menu principale:

SCINTIGRAFIA OSSEA TRIFASICA

ESAMI
SCINTIGRAFIA OSSEA TRIFASICA
PRINCIPIO

Consente di analizzare sia la distribuzione del tracciante osteotropo (Fosfonati marcati con Tc-99m) nel distretto vascolare sia la captazione ossea di un segmento scheletrico. Le fasi vascolari (fase arteriosa in sequenza dinamica e fase di equilibrio o di "blood pool") sono espressione del flusso distrettuale; la fissazione ossea (fase tardiva) dipende prevalentemente dall'attività metabolica dell'osso.

INDICAZIONI TECNICHE

  1. Al paziente non é richiesta alcuna preparazione.
  2. Il tempo necessario per l'indagine é di circa 3-4 ore (le prime due fasi seguono immediatamente la somministrazione del radiofarmaco; le immagini tardive vengono acquisite dopo almeno 2-3 ore).
  3. Non sono note controindicazioni nè effetti collaterali.
  4. Interferenze farmacologiche:
  5. Nello studio degli arti l'indagine ha un'elevata sensibilità ma una limitata specificità: non consente quindi, nella maggioranza dei casi, una diagnosi di natura degli aumenti di flusso o dei rimaneggiamenti ossei evidenziati.

INDICAZIONI CLINICHE ED INFORMAZIONI DIAGNOSTICHE

  1. Osteomieliti ed artriti settiche: dimostrazione di aumentato flusso distrettuale ed incrementata fissazione ossea tardiva.
  2. Necrosi asettica dell'osso: dimostrazione dell'assenza di vitalità (riduzione del flusso e della fissazione) nell'area interessata in fase acuta (entro 15-20 giorni dall'evento lesivo).
  3. Valutazione di sospetta mobilizzazione di artroprotesi e follow up: stima della reattività ossea periprotesica indicante impianto non solido o complicanze settiche.
  4. Fratture da stress: dimostrazione dei focolai di iperattività in sedi di dolore con negatività radiologica.
  5. Follow-up dei trapianti: la vitalità è dimostrata dalla loro iperattività.

SEQUENZA DELL'INDAGINE

Il tempo necessario per l'indagine l'indagine é di circa 3-4 ore

  1. somministrazione e.v. del tracciante e contemporanea acquisizione di immagini dinamiche di perfusione del sistema in studio, con paziente precedentemente collimato sulla regione bersaglio, per una durata di circa 10’
  2. acquisizione di immagini statiche all’equilibrio, per una durata di circa 10-15’
  3. intervallo d’attesa della durata di circa 3-4 ore per ottenere un’adeguata concentrazione del tracciante nel sistema bersaglio;
  4. acquisizione di immagini scintigrafiche segmentarie e “total body” in fase metabolica, per una durata di circa 20-40’

CODICE E DENOMINAZIONE NOMENCLATORE SSR

  1. 92.14.2 - Scintigrafia ossea o articolare segmentaria polifasica
  2. 92.18.2 - Scintigrafia ossea o articolare (total body)
  3. 89.07    - Visita specialistica

COSTI A CARICO DEL PAZIENTE

  1. Ticket prestazione specialistica ambulatoriale Euro 36,15
  2. Quota fissa legge 111/2011 Euro 10,00

  

Torna ai contenuti | Torna al menu